Filler Iniettabili

Filler Iniettabili

Parte del corpo interessata

Viso

Durata intervento

Circa 15-20 minuti

Anestesia

Senza anestesia

Ricovero

Senza ricovero in clinica

Ritorno al lavoro

Immediato

Ritorno allo sport

Dopo qualche ora

Esposizione al sole

Dopo qualche giorno

Cosa sono i filler

I filler utilizzati nella chirurgia del viso sono sostanze che vengono iniettate sotto la pelle per correggere gli inestetismi del viso, rallentare i segni dell’invecchiamento, eliminando rughe e solchi della pelle, e per correggere i volumi del viso (ipoplasia), in particolare aumentare il volume di zigomi, mento, labbra.

Tipologie di filler

Esistono in commercio diverse tipologie di prodotti. In particolare distinguiamo i filler riassorbibili, come il collagene e l’acido ialuronico (polisaccaride naturale di origine umana), prodotti completamente biologici che vengono completamente riassorbiti dalla cute nell’arco di 6-12 mesi, i filler semiriassorbibili ed i filler non riassorbibili o permanenti realizzati in materiale sintetico che quindi non vengono riassorbiti nel tempo.

Attualmente le sostanze più utilizzate per il filler sono i filler riassorbibili, meno utilizzati sono invece i filler permanenti, in quanto possono presentare talvolta complicanze.

Soltanto il chirurgo dotato della necessaria professionalità ed esperienza potrà decidere, dopo la visita della paziente, quale tipo di filler sia maggiormente indicato per ottenere il massimo risultato di correzione dell’inestetismo nella massima cura della salute del paziente.

Come avviene il trattamento

Le iniezioni di filler avvengono in regime di day surgery, senza ricovero e le tecniche di infiltrazione (con un ago molto sottile) non necessitano, tipicamente, di anestesia. Il trattamento può comportare la presenza di piccoli segni (possono essere presenti piccoli ematomi) riassorbibili in 3-4 giorni. I risultati e la ripresa di tutte le normali attività sono immediati.

Controindicazioni

Si possono presentare, molto di rado, alcuni effetti collaterali quali granulomi, ematomi, reazioni allergiche. Il trattamento è, inoltre, sconsigliato in caso di allergia al materiale da iniettare o malattie dermatologiche autoimmunitarie.

Particolare attenzione in caso di gravidanza (si valuta ogni caso specifico).

Utilizziamo cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookie. Accettando questa notifica o continuando a navigare il sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi